Arrosto di vitello ripieno all’acqua in crosta di pane

L’arrosto in crosta di pane è una ricetta per le occasioni speciali, feste comandate, più preferite. Sicuramente non è un arrosto per tutti i giorni perché ha tempi di preparazione lunghi ed è un po’ laborioso.

A differenza di quello che si può pensare è una ricetta molto più semplice da preparare di quello che sembra di primo acchito.

Ingredienti

Per la crosta di pane

  • 500gr di farina 00
  • 500gr di farina di semola
  • olio extravergine d’oliva – io sono andata ad occhio, ma circa 30-50 ml
  • 1 bustina di lievito per pane e pizza liofilizzato
  • 3 cucchiaini di zucchero
  • 3 belle prese di sale
  • acqua 600 g

Per l’arrosto

  • 1,1kg carne di vitello per arrosto
  • 4 carote
  • 2 coste di sedano
  • 3-4 cipolle dorate
  • 1 pezzetto di porro
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q. b.
  • acqua q. b. per ricoprire l’arrosto.

Cuciniamo

La crosta di pane

  1. In una ciotola molto capiente versate le farine, lo zucchero, il lievito secco, amalgamateli.
  2. Mescolate l’olio con l’acqua, quindi versarli poco per vola all’impasto e iniziate ad amalgamare il tutto, per ultimo aggiungete il sale.
  3. Quando si è formata una palla, passate alla spianatoia e iniziate ad impastare, più impastate più incorporerà aria più il pane verrà buono e soffice. “Maltrattate” la pasta dandole dei pugni e gettandola sulla spianatoia – questo è un passaggio antistress – quindi oleate molto bene la ciotola già utilizzata e versate la pasta di pane a cui avrete dato la forma di una palla.
  4. Versate sopra l’impasto un po’ d’olio per non far seccare la pasta di pane e trasferirla in forno a lievitare, se il vostro forno non ha la funzione lievitazione accendete la luce e versate ½ bicchiere d’acqua in un contenitore di vetro o ceramica, disponendolo sul fondo del forno, la pasta dovrà almeno raddoppiare, ma più lieviterà più la crosta di sarà digeribile.

L’arrosto

  1. Disponete su un tagliere il trancio di carne di vitello per arrosto, in questo passaggio è importante che il coltello si muova parallelamente al piano, in questo modo si otterrà un taglio omogeneo senza “gobbette” o “dossi”. Afferrate il lembo di carne come se doveste aprire la pagina di un libro, mentre con l’altra mano iniziate a tagliare la carne. Continuate a tagliare, bisogna fare attenzione a tagliare completamente la carne girando quando è necessario il trancio per continuare il taglio.
  2. A questo punto riempirlo con 4 carote pulite e lavate, riavvolgendo la carne sulle carote arrotolandola su stessa, a questo punto procedere con la legatura dell’arrosto, io ho usato dei lacci in silicone.
  3. Versate l’olio in un tegame, trasferitevi l’arrosto ripieno e spostare il tegame sul piano cottura per farlo rosolare.
  4. Mentre l’arrosto sta rosolando mondare e lavare le verdure. Tagliare le cipolle in 4, il sedano a tocchetti e il pezzettino di porro a rondelle. Poi versate gli ortaggi nel tegame. Sfumate con del vino bianco e dopo qualche minuto aggiungete l’acqua deve coprire quasi completamente l’arrosto, lasciate cuoce per circa 40 minuti la cottura poi dipende molto dalla dimensione de pezzo di carne.
  5. Dopo 40 minuti di cottura dell’arrosto tirate fuori dal forno la pasta lievita, portate il forno alla temperatura di 160° gradi, trasferire l’arrosto in una teglia foderata di carta da forno, attorno alla carne disponete tutte le verdure, mettendo da parte il brodo, ci servirà per la salsa. Lasciate cuocere finché non avrete finito di lavorare la pasta lievita.
  6. Su una spianatoia, lavorate l’impasto e stendetene circa la metà con un matterello ottenendo una sfoglia dello di circa 0,5cm. Il resto dell’impasto riponetelo nella ciotola di lievitazione, cospargendola con un po’ di farina per non farlo attaccare.
  7. A questo punto sfornate l’arrosto e posizionatelo al centro della pasta lievita stesa e letteralmente incartatelo come se fosse un pacco dono, ottenendo un bauletto. Stano bene attenti a coprire il tutto senza far formare dei buchi nella pasta lievita.
  8. Ora arriva il momento più divertente la decorazione del bauletto, a me piace moltissimo fare le rose e le foglie, quindi mi armo semplicemente di un coltello possibilmente a punta e torno bambina.
  9. Per fare le foglie taglio la pasta, dopo averla stesa col matterello portandola allo spessore di 5 mm, con il controllo disegno delle foglie su cui poi incido le venature con l’aiuto della lama premendola leggermente sulla pasta, facendo attenzione a non trapassare la pasta. Potete aiutarvi con una formina per biscotti a forma di foglia.
  10. Per le rose stendo la pasta lievita sempre con uno spessore di 3 mm circa e taglio delle strisce e le arrotolo su loro stesse.
  11. Quindi adagiare sia le foglie che le rose sul bauletto di arrosto in crosta di pane.
  12. Portare il forno alla temperatura di 200°. Finita la fase di decorazione infornare.
  13. Mentre l’arrosto in crosta di pane cuoce in forno, iniziamo a preparare la salsa, con gli odori con cui abbiamo cotto la carne. Accendete il fuoco al massimo sotto al tegame con il brodo di cottura e fatelo ridurre assieme alle verdurine, quando sta per asciugarsi completamente l’acqua spengete e frullate il tutto, e versate la vostra salsina in una ciotola.
  14. Passati i 30 minuti spegnete il forno lasciando l’arrosto qualche minuto ancora in forno.
  15. Servire caldo portando il bauletto intero in tavola per farlo vedere nella sua bellezza.
  • Se vi rimane della pasta potete fare come me e fare dei panini monoporzione io per mantenere la continuità ho fatto delle rose, stendendo la pasta alta circa 5-10 mm.

    Con questa ricetta partecipo al contest di Murzillo Saporito La ricetta nel cassetto, ho deciso di cimentarmi in quest’impresa che credevo fosse titanica, e confermo che sicuramente non è stato facile metterla in pratica visto che oltretutto non ho seguito la linea guida di una ricetta, ma è tutto frutto della mia esperienza culinaria, giudicate voi cosa ne è uscito fuori .

    Siete curiose di sapere perché considero questa la mia ricetta nel cassetto, si certo nei cassetti ci si mettono i sogni, ma in fondo sognare di eseguire una ricetta è un po’ come metterla nel cassetto.
    Tutte sapete che io amo il cinema, e in moltissimi film ho visto sfornare e portare in tavola questa pietanza, ma nel mio cassetto ci è entrata quando io mio marito abbiamo deciso di sposarci, e nei vari assaggi per il pranzo di nozze ci è stata proposta; ovviamente il vitello in crosta di pane con salsa naturale è diventata una delle portate nel menù del matrimonio, faceva una bellissima figura nel menù, e quella pietanza era così orgogliosa di farne parte che inevitabilmente ci ha conquistati!!

    Bè da quel giorno sono passati quasi 3 anni e tante ricette fatte e gustate hanno caratterizzato i nostri pasti. Ma questa ricetta in particolare, che onestamente ho sempre guardato con un timido timore reverenziale mi sembrava davvero irraggiungibile, ma poi stamattina per puro caso mi imbatto nel contest La ricetta nel cassetto, e in fretta e furia ho rivoluzionato la cena (dovevamo comprare la pizza) e mi sono messa mani in pasta a lavorare per realizzare questo sogno. Stasera era l’ultima cena con i miei, che domani torneranno a casa e non poteva esserci motivo migliore per provarla ed è stato un vero successo.

    Buon Appetito!!

    9 risposte a “Arrosto di vitello ripieno all’acqua in crosta di pane”

    1. Ciao Barbara, grazieee, è stata un'impresa ma se ho avuto il coraggio di partecipare a questo contest, è grazie a te e al tuo bellisimo UVA & FICHI :))
      ……. sono curiosissima arrivo subito :))
      baciotti

      "Mi piace"

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

    Logo di WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s…

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: