Pasta: Fazzoletti al ragù bianco di coste al sapore di salsiccia

 

Qualche giorno fa sono stata a visitare il pastificio TRADIZIONI PADANE dove ad accogliermi c’era Giordano il figlio del titolare e con cui ho passato delle piacevolissime ore a parlare di cibo, ho visto il cuore della loro cucina e sono stata invasa dai profumi  tipici della preparazione della pasta, dove le persone che ci lavorano e tutto l’ambiente mi ha ricordato la cucina di una casa… solo molto più grande ed estremamente osservante dei più rigidi protocolli comportamentali nell’ambito dell’alimentazione.
Con le babbucce tipiche di questi ambienti, un grembiule la mascherina e la cuffietta ho girato nell’area produzione passando vicino ai macchinari che aiutano le persone a portare avanti il loro lavoro in modo preciso e puntuale. Sono rimasta affascinata dal vedere come le materie prime vengono sapientemente trasformate in pasta ripiena e non, ero incantata a vedere le mani di queste signore che velocemente, ma in modo del tutto rilassato e sereno davano la forma a questi diversi formati di pasta come avrebbero fatto le nostre nonne e le loro mamme, tutto rigorosamente a mano. I macchinari nella fase produttiva di TRADIZIONI PADANE servono a coadiuvare e ad aiutare le signore cuoche nel loro lavoro e rendere i prodotti fruibili in modo professionale.
Potrei stare per ore a parlarvi del procedimento produttivo della pasta e di ogni singolo macchinario che ho visto in quest’azienda, ma quello che mi interessa trasmettervi in questo momento è la serietà in primis e la serenità la tranquillità e i profumi della cucina che ho percepito,  il tutto perfettamente fatto seguendo tutte le norme richieste dalle autorità.
Piano piano scopriremo questa realtà tutta italiana dove lo spirito la passione e l’amore di chi l’ha fondata e l’ha vista crescere assieme a tutti coloro che ci lavorano si traducono negli ingredienti principali dei loro prodotti e nel gusto, per farvi capire meglio cosa intendo dire vi faccio un esempio che probabilmente risveglierà i ricordi di molti se non tutti voi che leggete le mie parole: ripensando ai piatti che mi cucinavano mia nonna e mia mamma quando ero piccola li ricordo ovviamente sempre con molto affetto e oggi quando li riassaporo con la memoria il loro affetto e le loro coccole le ritrovo in quelle sensazioni che mi danno quei ricordi; nelle paste di TRADIZIONIPADANE ho percepito chiaramente la forza delle emozioni con cui mi è stata presentata la storia dell’azienda e tutta la filiera della produzione.
Tradizioni Padane

 

Tutto questo mi ha inspirato la ricetta che sto per presentarvi i FAZZOLETTI AL RAGÙ BIANCO DI COSTE DI BIETOLE AI SAPORI DI SALSICCIA.
INGREDIENTI PER TRE PERSONE
4 coste di bietole
½ carota
½ costa di sedano
½ cipolla
3 salsiccia a persona, ho usato le salsicce umbre pepate e salate
1 cucchiaio di olio evo
Una sfumata di vino bianco, ho usato l’EST EST EST
3 porzioni di fazzoletti ricotta e spinaci TRADIZIONI PADANE
 
 
PROCEDIMENTO
Dopo aver pulito lavato e tagliato a listarelle le verdure versarle in un tegame dove precedentemente avrete versato l’olio evo cuocere a fuoco medio e sfumate con il vino bianco; nel frattempo spellare le salsicce e metterle nel tegame, ma attenzione devono rimanere intere. Coprite con un coperchio e fate cuocere finché le verdure saranno cotte, mescolando di tanto in tanto, se necessario aggiustare con sale e pepe.
Lasciando le salsicce intere anche se spellate gli umori della carne andranno a miscelarsi con le verdure e queste acquisteranno il sapore delle salsicce.
Quando le verdure saranno cotte togliete le salsicce e frullate le verdure, non devono diventare una crema.
Fate bollire l’acqua e versate i fazzoletti, cuoceteli per 1 minuto e mezzo 2 quindi scolateli e mantecateli con molta delicatezza nelle verdure.
Impiattate e se volete spolverizzate con del Parmigiano.