Halloween: Torta di zucca, mandorle e amaretti

Domani è Halloween e non volevo lasciarvi senza una torta adatta a questa atmosfera, non amo questa festa e per questo non ho stampi né fantasia per festeggiare adeguatamente, ma sarà che è autunno e io amo in modo particolare la zucca sarà che è stato il compleanno di mio marito ❤️ non potevo che fare una torta con la zucca 😍

Ho utilizzato la Tortiera con Cavità per Ripieno a Cuore della Wilton (doppio stampo), non ho seguito la ricetta originale perché mi sembra eccessivamente calorica, sebbene anche la mia versione lo sia.

Lista della spesa

Torta

 

Consiglio: Se utilizzi lo stampo  Wilton aggiungi 1 uovo e 80 g di farina da dividere fra farro e mandorle in un rapporto di 2:1

Farcia

  • 350 g  di crema al cioccolato – io Crema al Caffè Babbi
  • 200 g di formaggio spalmabile
  • 500 g a scelta a seconda se si preferisce un sapore più acidulo o più delicato fra  yogurt greco (zero grassi ) e ricotta

 

Meringa

  • 4 albumi di circa 200g di peso
  • zucchero dello stesso peso degli albumi

 

Cuciniamo le torte

  1. Cuocere per circa 5 minuti la zucca tagliata a cubetti nel microonde a potenza 900 Watt.
  2. Aggiungere i due cucchiai di grappa, lo zucchero di canna integrale e mescolare bene schiacciando la zucca.
  3. Una volta fredda aggiungere gli amaretti sbriciolati a mano e lasciar riposare.
  4. Nel frattempo montare a lungo le uova con lo zucchero, aggiungere la mandorle tritate con la farina e il lievito, quindi l’olio infine la grappa restante.
  5. Dopo aver amalgamato tutti gli ingredienti aggiungere la zucca condita ed amalgamare nuovamente.
  6. Accendere il forno a portarlo ad una temperatura di 170° funzione statico e dopo aver imburrato ed infarinato entrambi gli stampi versarvi il composto.
  7. Infornare per 35 minuti, passato il tempo fare la prova stecchino prima di sfornare sfornare i dolci.
  8. Far raffreddare le torte nello stampo, quando sararanno totalmente fredde posizionare un piatto sullo stampo capovolgere il tutto ed estrarre la torta.

 

Cuciniamo la farcia

  1. Unire in una terrina il formaggio spalmabile la crema al caffè e allo yogurt o alla ricotta e amalgamare il tutto.
  2. Versare la crema negli spazi delle torte e facendo molta attenzione metterli uno su l’altro come da istruzioni.
  3. Se non usano gli stampi Wilton spalmare la farcia su una delle due torte e posizionare sopra la seconda torta

 

Cuciniamo la meringa

  1. Porre il cestello della planetaria in frigo per alcuni minuti, una volta freddo
  2. Separare i tuorli dagli albumi, versarli nel cestello della planetaria con lo zucchero e azionarla.
  3. Montare gli albumi finché non otterrete i classici picchi.
  4. Ricoprire la torta con parte della meringa.
  5. Versare il resto della meringa in una sac a poche e decorare a piacere.
  6. Accendere il forno a 200° infornare la torta e farla “cuocere” per circa 5/6 minuti.
    Sfornare fate freddare e servire.


 

Torta rovesciata con susine e mirtilli senza glutine e con solo 6 ingredienti

Carissimi amici, purtroppo nemmeno in questo periodo riesco ad essere molto presente qui sul blog, in effetti ci sono grandi novità in arrivo ma non vi dico nulla, tengo alta la suspence hihihi….. anche se non vedo l’ora di parlarvene….. per farmi perdonare del silenzio e per non farvi pensare che mi sono dimenticata di voi di lascio una ricetta con solo 6 ingredienti, ma con tanto tanto gusto!!

La frutta e il pan di spagna sono i protagonisti, ho usato i mirtilli surgelati e le susine gialle, e il pan di spagna è preparato con la farina di riso, il dolce è molto semplice da preparare e soprattutto è molto veloce, ma vediamo come fare.
Questa torta è ottima per la merenda o per la colazione

INGREDIENTI
2/3 susine gialle a seconda della grandezza
1 bicchiere di mirtilli
3 uova
130 gr di zucchero + 1 cucchiaio raso + quello per lo stampo
100 gr di farina di riso
30 gr di maizena

Procedimento
Far scongelare i mirtilli nel bicchiere con lo zucchero, nel frattempo dopo aver lavato le susine tagliare non troppo sottili, versare nel cestello della planetaria le uova con lo zucchero, azionarla a bassa velocità aumentandola progressivamente, quando si ottiene una crema vellutata incorporare delicatamente portando la velocità della planetaria a 1 la farina e la maizena, quindi aumentate gradatamente la velocità  e lasciarla lavorare per almeno 15 minuti in modo che il composto incameri molta aria.
Accendere il forno e portarlo a 160° nel frattempo imburrare (si può utilizzare sia burro che margarina), “infarinare” con lo zucchero lo stampo adagiare sul fondo le fettine di susine a raggiera quindi versare al centro i mirtilli con tutto il succo ricavato e versare sopra la frutta il composto per il pan di spagna.
Infornare per 30 minuti passato il tempo fare la prova stecchino, far freddare la torta su un piatto dopo averla estratta dallo stampo, poggiando un piatto sulla parte superiore dello stampo e capovolgendo la torta.

NB: prima di estrarre la torta dallo stampo assicurarsi che il bordo della torta sia staccato dal bordo, qualora non fosse così aiutarsi con un coltello.

Buon Appetito!!

Orto Beer e Farcomi Day 2013

Lo scorso fine settimana siamo stati alla festa di Cascina Orto a Pasturana mi ha condotto a questa festa il filo di Birra Pasturana cene e pranzi un mercatino bio e del baratto, concerti e tanta allegria” questa la promessa assolutamente mantenuta da Birra Pasturana.
Una festa a cui abbiamo partecipato con le nostre cagnoline, già perché il bello di eventi come questo è proprio che tutta la famiglia può divertirsi insieme fra i profumi della campagna.

La cena non potevamo non assaggiare i piatti preparati con Birra Pasturana si poteva infatti gustare lo stinco di maiale alla birra (davvero buono!) accompagnandolo alla farinata alla ratatouille e al birramisù, per chi non lo conoscesse è un tiramisù alla birra… ma andiamo per gradi.
Ad accoglierci al tramonto abbiamo trovato Sandro Simone e Pierluigi, accanto alla loro birra, dove il bancone faceva bella mostra di se assieme ad alcune delle loro birre sebbene scegliere quale sia la propria preferita in certi casi sia davvero molto difficile; ognuna è perfetta a seconda dell’atmosfera che si sta ricercando, dai colori pieni ai sapori decisi e delicati, dal suono di una birra spillata nel boccale ai merletti di Brouxelles. E in una festa come questa non potevano mancare le bancarelle con la vendita dei prodotti tipici, dal vino ai gufetti di un ragazzo toscano molto simpatico alle creme e confetture biologiche.
Quando siamo arrivati abbiamo notato immediatamente un’organizzazione che non ha tralasciato nulla trovando un grande parcheggio e dopo una breve passeggiata siamo arrivati nello spiazzo dedicato alla festa vera e propria, piano piano l’aia si è riempita di urla giocose dei bambini, delle voci e delle risa allegre dei genitori che sorseggiavano birra e facevano parte del continuo via vai dalla zona della cucina ai tavoli tutto condito da ottima musica. 
Insomma una serata davvero piacevole piena di armonia e comunione con la natura che ti fa ricordare che la vita quella vera e che fa parte di noi e da cui siamo totalmente rapiti è quella di giornate come questa, all’aria aperta con la famiglia e con gli amici.
Vi consiglio di tenere d’occhio la pagina degli eventi di Birra Pasturana, partecipano sempre ad iniziative deliziose http://www.birrapasturana.it/ita/eventi/

Abbiamo partecipato, su invito di Amedei al Farcomi Day 2013 “Vivi l’ospitalità”, un giorno dedicato a coloro che operano nel settore enogastronomico dove con molto piacere abbiamo incontrato gli amici di Amedei, e dove abbiamo gustato alcuni dei loro prodotti.
E’ stato un giorno molto interessante e ricco di esperienze difatti abbiamo incontrato molte realtà italiane che portano avanti il loro lavoro con passione e trasporto, tutti dal primo all’ultimo si sono rivelati molto disponibili a darci tutte le informazioni sulla filiera di produzione e anche qualche piccolo consiglio.
Il Farcomi Day è un’iniziativa organizzata dalla Farcomi che si occupa di forniture alberghiere. Un giorno festoso in cui si sono incontrati la domanda e l’offerta in un clima di serenità e orgoglio, dove abbiamo gustato dei prodotti davvero eccezionali a Partire da Amedei di cui conosciamo e stimiamo da molti anni il cioccolato in tutte le sue sfumature e tonalità fino ad arrivare a tutti gli altri prodotti del settore enogastronomico che caratterizzano le nostre eccellenze. 
E’ stata una giornata molto bella anche perché abbiamo potuto conoscere Andy Luotto che ha presenziato e cucinato per noi una delle ricette del suo Padella Story che ha presentato in anteprima proprio in questo giorno. 
Andy Luotto è una persona molto generosa, sa dare la massima attenzione a chi gli parla che sia la richiesta di un autografo o consigli sulla cucina oppure il ricordo della ricetta della propria mamma, è stato pronto sagace divertente insomma una persona davvero da conoscere.
Quello che spicca in giornate come queste, sebbene il livello e la qualità dei prodotti presentati dalle aziende fosse davvero altissima, è il lato umano delle persone che hanno lavorato tutte insieme “prestandosi” prodotti per esaltare questo o quel gusto particolare perché è stata la cucina la grande protagonista in tutte le sue forme dalle pentole in pietra ai coltelli lucenti, dai bicchieri di vino rosso rubino ai colorati coni gelato,dal profumo di caffè alle gustose creme ed intingoli, dalla sofficità di pani pizze e lievitati fino a scoprire formaggi per noi sconosciuti chiudendo la giornata con chi l’abbiamo aperta: le note calde ed evocative del cioccolato di Amedei.

Ecco questo è stato il nostro fine settimana, pieno di sorprese e di gusto.

 

var addthis_config = {“data_track_addressbar”:true};
//s7.addthis.com/js/300/addthis_widget.js#pubid=ra-522c9ac24d382992