Ricetta svuotafrigo: Pancake allo yogurt senza uova burro e senza bilancia

I pancake con yogurt senza uova né burro ti stupiranno per la loro sofficità e bontà esattamente come hanno stupito me. Sono veramente molto semplici da preparare e non hai nemmeno bisogno della bilancia per pesare gli ingredienti. Di ricette di pancake in rete ce ne sono davvero moltissime, dolci e salate vegane e non, io stessa ne ho fatte parecchie. Come avrai capito mi piace sperimentare molto, mi diverte creare nuovi abbinamenti e sapori e devo dire che questi pancake allo yogurt senza uova né burro, nati perché avevo due vasetti di yogurt prossimi alla scadenza, che volevo utilizzare subito, si sono rivelati un’ottima e divertente ricetta svuotafrigo.

Puoi usare lo yogurt che preferisci, se lo scegli alla frutta ti consiglio quello con la frutta frullata, l’impasto risulterà più liscio.

Lista per la spesa

  • 2 vasetti di yogurt – io alla banana frullata
  • 2 cucchiai di olio di semi + quello per ungere la padella- io olio di semi di mais
  • 4 cucchiaini rasi di zucchero
  • 1 cucchiaino da caffè di bicarbonato
  • 3 cucchiai di farina – io tipo 1

I miei cucchiai di farina erano molto carichi

Cuciniamo

  1. Travasare lo yogurt in una ciotola
  2. Aggiungere l’olio di semi. lo zucchero e il bicarbonato. Facendo attenzione di incorporarli uno per volta prima di passare all’ingrediente successivo. Io ho usato un cucchiaio per mescolare.
  3. Versare un cucchiaio di farina alla volta in un setaccio (io ho usato un colino capiente), intervallando l’operazione di setacciare a quella di mescolare il composto, per non far formare grumi. Procedere così fin quando si è unita tutta la farina.
  4. Lasciare riposare l’impasto.
  5. Nel frattempo ungere una padella con l’olio e scaldarla, quindi procedere con la cottura.
  6. Versare un cucchiaio di impasto per pancake, cuocere due minuti per lato.
  7. Servire caldo o freddo

Ricordati di aggiungere all’impasto un ingrediente alla volta avendo cura di incorporarlo bene prima di passare all’ingrediente successivo.

Se usi una farina senza glutine, io ho usato quella di riso, non è necessario setacciarla, ma ricorda di metterne un cucchiaio alla volta nell’impasto incorporandola bene prima di aggiungere il cucchiaio successivo.

Puoi farcire questi golosi pancake con quello che preferisci. Noi li abbiamo gustati al naturale.

Buon Appetito!!

Zuppa di zucca ceci  funghi con crostini di pane

Halloween, lo confesso, non è una festa che amo in modo particolare, ma anch’io voglio darvi la mia interpretazione per quest’anno delle ricette per questa “orrenda e spaventosa festa“.  La mia proposta per questo Halloween ( in realtà preferisco molto di più la festa di Ognissanti) è una zuppa molto saporita e speziata adatta a una cena tra adulti . Ho già detto che questo per me è un periodo in cui zuppe e minestre sono spesso presenti nella mia tavola, non potevo pertanto non pubblicare la zuppa di zucca ceci  funghi con crostini di pane

Lista per la spesa

160 g di ceci crudi ammollati o cotti

  • 160 g di ceci crudi ammollati o cotti
  • 200 g di zucca – io Butternut
  • 30 g di funghi secchi rinvenuti in acqua tiepida
  • Aglio in polvere q. b.
  • Cipolla in polvere q. b.
  • 1 ciuffetto di prezzemolo tritato – io essiccato
  • Curcuma q. b.
  • 1 cucchiaino di dado vegetale granulare – io il mio trovi il link qui
  • 1 cucchiaio di Olio evo per la zuppa + 2 per i crostini
  • Pane raffermo quantità a piacere

Cuciniamo

  1. Cuocere la zucca in microonde a 600 watt per 10 minuti. Quindi farla raffreddare un pochino, sbucciarla eliminando i semi e i filamenti se presenti.
  2. Mettere abbondante acqua circa 1 l in un tegame capiente, aggiungere i ceci la zucca e i funghi e il resto degli ingredienti, cuocere finché i ceci non sono cotti o almeno 30 minuti.
  3. Nel frattempo tagliare il pane raffermo a cubotti, e tostarlo in padella con l’olio, il prezzemolo, l’aglio e la cipolla secchi.
  4. Impiattare la zuppa e a parte servire i crostini di pane.

L’unione di erbe aromatiche e spezie ha dato alla zuppa un vivace sapore piccante in bocca, anche se la capsicina non è presente. Se hai piacere aggiungi del pepe macinato, il gusto sarà ancora più pimpante, ma prima assaggia sia la zuppa che i crostini.

Se ti avanza la zucca condiscila in insalata con prezzemolo, aglio e cipolla in polvere aggiungi olio evo, salsa di soia e se ti piace dell’ aceto balsamico.

Buon Appetito!!

Zuppa vegetariana di Fagioli Cannellini e Quinoa – Senza Glutine

Lo confesso io ho sempre utilizzato la quinoa in insalata, ma devo dire che la zuppa di quinoa è molto buona e leggera. In’autunno e in inverno a casa nostra minestre e zuppe con i legumi vanno per la maggiore, sono nutrienti e ci vuole poco tempo per prepararle, in più sono economiche ( il che non guasta) e il risultato è sempre un grande successo.

Questa non è la classica zuppa in stile tradizionale, oggi al posto dei cereali o pasta ho utilizzato la quinoa. Mia mamma è già da molto tempo che mi parla della bontà delle minestre con la quinoa, ebbene oggi l’ho sperimentato di persona!

Ed ora ecco la ricetta

Lista per la spesa

  • 300 g di fagioli cannellini cotti
  • 1 cipolla grande o 2 piccole – io dorata
  • 2 Pomodori tipo San marzano
  • 1 carota grande o 2 piccole
  • 1 porzione di dado classico
  • Prezzemolo tritato q. b.
  • 1 cucchiaio di Olio evo + quello per decorare i piatti
  • 100 g di quinoa
  • 1 tazza di acqua di cottura dei fagioli – facoltativa
  • Sale q. b. – Io non l’ho messo
  • Formaggio grattugiato a piacere e facoltativo.

Puoi aumentare le dosi della quinoa a piacere.

Cuciniamo

  1. Lavare mondare e tagliare a cubetti le carote la cipolla e i pomodori.
  2. Mettere tutti gli ingredienti con abbondante acqua, in un tegame dal bordo alto, cuocere per almeno 20 minuti, giusto il tempo di far cuocere pomodori, carote e cipolle.
  3. Aggiustare di sale.
  4. Tirare fuori dal brodo una mestolata a persona degli ingredienti solidi (fagioli, carote, pomodori e cipolle) senza brodo, avendo cura di lasciare un po’di questi ingredienti nel brodo.
  5. Frullare il resto della minestra in cottura fino a ottenere un brodo molto liscio. La densità dipende da quanta acqua hai messo.
  6. Versare la quinoa nel brodo, dopo averla sciacquata, cuocendola secondo i tempi di cottura della confezione.
  7. Una volta cotta impiattare mettendo nel centro un mestolo per persona di fagioli pomodori carote e cipolle, che avevamo messo da parte.
  8. Aggiungere un filo di olio evo per piatto.
  9. A piacere spolverizzare con del formaggio grattugiato.
  10. Servire calda.

Buon Appetito!!

Sai che puoi utilizzare l’acqua di cottura dei legumi?

Cosa fai con l’acqua di cottura dei legumi? Da qualche tempo ho scoperto che l’acqua di cottura dei legumi può essere un ingrediente prezioso per la cucina, abbatti i costi e lo spreco in cucina e fai una spesa più consapevole. Aggiungila alle tue minestre o alle tue zuppe, si arricchiranno in sapore e nutrienti. Quando cuoci sia i legumi secchi – ricorda di buttare l’acqua dell’ammollo – che i legumi freschi, ricorda sempre di raccogliere la loro acqua di cottura. Utilizzala come sostituto del brodo, anche se io preferisco sempre aggiungere un po’di dado di vegetale granulare.

Io ho imparato a raccoglierla in bottigliette da mezzo litro e la surgelo, quando voglio fare una minestra basta farla scongelare e poi aggiungerla in pentola. Ormai sono anni che metto in ammollo 500 g o 1 kg di legumi li cuocio, li porziono e li congelo. In questo modo ho sempre una scorta pronta di legumi da usare al bisogno. Quella che vedi in foto è acqua di fagioli borlotti freschi, buonissima aggiunta alla minestra, è la mia riserva pronta per essere surgelata.

Prova pasta e fagioli con l’acqua di cottura dei fagioli, la minestra sarà ancora più buona.

Aggiungi l’acqua di cottura dei fagioli all’acua della minestra, metti 2 pomodori tipo San Marzano 3 cubotti di zucca cotta frullata, 1 tazza di fagioli borlotti, aglio, salvia olio evo e dado vegetale, e ovviamente la pastina. La minestra sarà gustosissima.

Buon Appetito!!

Pancake light di albumi senza glutine

Se ti piacciano le meringhe e i pancake questa ricetta non puoi assolutamente fartela scappare. Salvati il link perché la farai e rifarai. Con questi pancake light di albumi senza glutine contieni le calorie mangiando con gusto, sono fatti solo con gli albumi dell’uovo e sono senza grassi e pochissimo zucchero, il sapore ricorda quello delle meringhe. Sono velocissimi e divertenti da preparare, pensa che durante la cottura, prima di girarli, sembra di vedere crescere simpatiche nuvolette bianche.

I pancake light di albumi sono perfetti per una colazione che non appesantisce e buonissimi per una merenda non convenzionale a cui puoi aggiungere una farcitura golosa.

Lista per la spesa

  • 200 g di albumi‌
  • 80 g di farina di riso‌
  • 80 g di latte (io scremato)‌
  • 20 g di zucchero‌
  • 2-3 g di lievito – io senza vaniglina
  • Burro q. b. Per ungere la padella

Cuciniamo

  1. Versare tutti gli ingredienti in un contenitore e poi montare (io ho usato le fruste elettriche) finché non si ottiene una consistenza soda e lucida.
  2. Ungere col burro una padella antiaderente, scaldarla (deve essere proprio caldissima) e poi, dopo aver abbassato la potenza (io ho un piano cottura a induzione) o la fiamma, versare due cucchiai di composto per pancake.
  3. Cuocere circa 2 minuti per lato.
  4. Servire

I pancake puoi assaggiarli al naturale senza farcitura o se preferisci provali con la crema di nocciole e panna o con frutti di bosco, oppure frutta fresca di stagione oppure con una deliziosa crema di marroni.

Buon appetito!!