Menù di Natale: arrosto di lonza di maiale con pere alloro e acquavite

L’arrosto è un classico del pranzo di Natale, quello che ti propongo oggi è un arrosto di lonza di maiale con pere alloro e acquavite. L’accoppiata pere e alloro abbinate alla carne mi piace moltissimo, il gusto risulta aromatico e particolare grazie anche alla grappa che esalta la gustosità del piatto.

Anche questa è una ricetta che rientra nel mio progetto di mangiare con gusto con budget contenuto a Natale a con un occhio alla qualità.

Io preferisco sempre marinare la carne nella grappa nel vino o nell’aceto, la renderà più tenera dopo la cottura. I tempi per la marinatura vanno dalla mezz’ora all’ora fino alle 3 h, dipende da quanto tempo avete a disposizione. Per questa ricetta ti consiglio di marinare nell’Acquavite non solo la carne ma anche le pere le cipolle e l’alloro e l’olio. Il risultato sarà ancora più saporito.

arrosto di lonza di maiale con pere alloro e acquavite
arrosto di lonza di maiale con pere alloro e acquavite

Lista per la spesa

  • 1 kg di lonza di maiale
  • 2 pere abate
  • 1 cipolla dorata
  • Acquavite a piacere – io ho usato un’Acquavite di pere Williams Roner
  • 5 foglie di alloro
  • 2 – 3 cucchiai di olio
  • Sale
  • Pepe

Cuciniamo

  1. Marinare la lonza di maiale con le pere la cipolla e l’alloro nell”acquavite e l’olio.
  2. Rosolare il pezzo di carne a fuoco vivo in modo uniforme su tutti i lati. Questo servirà a sigillare bene la carne affinché conservi i succhi e il sapore.
  3. Aggiungere le pere la cipolla e l’alloro, scolandole dalla grappa. L’acquavite della marinatura che rimane mettila da parte.
  4. Dopo aver pepato e salato la lonza su tutti i lati coprire con un coperchio e abbassare la fiamma al minimo. Sul piano ad induzione (la potenza va da 1 a 9) imposto 2,5 di potenza).
  5. Dopo qualche minuto versare l’acquavite della marinatura sulla lonza e continuare la cottura coprendo col coperchio.
  6. Continuare la cottura per almeno 2-,3 h finché la carne non sarà cotta, girando l’arrosto ogni tanto.
  7. Lasciarla freddare prima di tagliarla a fette per non farla sfaldare.
  8. A questo punto preparare la salsa frullando le pere la cipolla e la salsa di cottura, levando le foglie d’alloro.
  9. Servire caldo o freddo.

A me piacciono gli arrosti marinati con una cottura lenta, la carne diventa molto tenera e saporita e non risulta secca per chi non vuole aggiungere la salsa sulle fette di arrosto.

Buon Appetito!!

arrosto di lonza di maiale con pere alloro e acquavite
arrosto di lonza di maiale con pere alloro e acquavite
arrosto di lonza di maiale con pere alloro e acquavite

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...