Snack e stuzzichini: Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala

Il Natale si sta avvicinando e tutti siamo alla ricerca di snack o stuzzichini da presentare ai nostri cari per festeggiare al meglio con loro. I bon bon salati senza glutine con burro di nocciole (home made) e marsala sono davvero ottimi per l’aperitivo di Natale. La ricetta di oggi è senza glutine, lattosio ed è anche vegana, e grazie al burro di nocciole risultano uno snack molto proteico.


La pasta è simile a quella dei taralli molto aromatica e saporita, inoltre dandogli la forma di palline bon bon sono anche molto veloci da fare, il che non guasta!

Snack e stuzzichini: impasto per Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala
Snack e stuzzichini: impasto per Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala
Snack e stuzzichini: Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala

Lista per la spesa

  • 250 g di farina senza glutine – io ho utilizzato una miscela per la pasta fatta in casa
  • 100 g di nocciole – io IGP del Piemonte
  • 40 g di Marsala
  • 60 g di olio di semi
  • 1 ciuffetto di rosmarino tritato
  • 1/2 cucchiano da caffè di bicarbonato
  • Acqua q. b. se necessario
  • Sale a piacere – io non l’ho usato

L’acqua serve per amalgamare l’impasto, per far formare la palla, se preferisci un sapore più spiccato aggiungi il marsala al posto dell’acqua

Cuciniamo

il burro di nocciole

  1. Tostare le nocciole in padella calda, coprendo la padella con un coperchio, finché le nocciole non diventano lucide, se vuoi un sapore più deciso falle tostare finché le nocciole non si bruniscono.
  2. Frullare le nocciole in un mixer finché non ottieni una crema omogenea. Per non surriscaldare il mixer, fai delle pause e approfittane per mescolare le nocciole tritate.
  3. Quando hai la crema omogenea il burro è pronto. Io ho frullato le nocciole calde.

Il burro di nocciole home made è privo di conservanti quindi, si mantiene in frigorifero pochi giorni. Per i bon bon salati devi usare tutto il burro di nocciole.

I bon bon salati senza glutine

  1. In una ciotola mettere tutti gli ingredienti ed impastarli finché non ottieni un impasto omogeneo, se hai difficoltà a formare l’impasto aggiungi uno o due cucchiai d’acqua e continua ad impastare.
  2. Formare delle palline di circa 1,5 – 2 cm di diametro.
  3. Portare il forno in modalità statica a 180°.
  4. Nel frattempo bollire dell’acqua e tuffarvi i bon bon, lasciarli per qualche secondo in acqua, quindi scolarli e posizionarli su una griglia ricoperta di carta forno.
  5. Infornare e cuocere per 25-30 minuti.
  6. Servire tiepidi o freddi.

Se vuoi rimanere connesso con Cooking Dona seguimi sul mio profilo Instagram, qui trovi il link diretto qui . Sul profilo c’è un reel molto carino sul burro di nocciola home made, ti aspetto :*

Buon Appetito!!

Snack e stuzzichini: Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala

Mandorle tostate speziate

Cerchi un’idea per l’aperitivo? Queste mandorle tostate e speziate fanno al caso tuo. Ci vogliono solo 15 minuti di cottura e 6 minuti di preparazione. Il risultato è un gusto delicatamente aromatico e speziato con una croccantezza che ti non può che conquistarti.

È una ricettina perfetta sia per le feste natalizie che stanno per arrivare, sia per ogni altra occasione di festa, ma anche per un aperitivo o un apericena organizzato all’ultimo momento.

La mia versione delle mandorle tostate è senza farina né olio o altri ingredienti, ci sono solo mandorle e spezie.

Lista per la spesa

  • 100 g di mandorle con la pelle
  • La punta di un cucchiaino di paprika affumicata,
  • 1/2 cucchiaino mix di spezie a base noce moscata, cannella, chiodi di garofano, pimento e anice
  • 100 g di acqua

Cuciniamo

  • Accendere il forno e portarlo al 180°.
  • Mettere a bagno le mandorle in 100 g di acqua per 5 minuti. Quindi scolarle.
  • Versare le spezie sulle mandorle bagnate e lavorarle con le mani per far amalgamare le mandorle con le spezie.
  • Spostarle su un foglio di carta forno e infornare per 15 minuti.
  • Servire calde o fredde.

Se non ti piacciono le spezie puoi versare sulle mandorle senza metterle ammollo del sale e infornarle per 15 minuti sempre a 180°.

Buon Appetito!!

Pancake salati con cicoria e farina di ceci al profumo di Marsala

I pancake salati con cicoria farina di ceci al profumo di Marsala, sono la mia ricetta salva cena con amici o il mio salva aperitivo, perfetti da abbinare a salse o patè, formaggi e affettati o quello che preferisci. Puoi utilizzare la cicoria avanzata o come nel mio caso quella congelata. Il Marsala secco da ai pancake un certo non so che di raffinato, rendendo ogni boccone un esplosione di sapori.

Naturalmente senza glutine grazie alla farina di ceci e senza lattosio per il parmigiano sono un piatto adatto a tutti.

Questi pancake salati oltre ad essere molto gustosi, si sciolgono in bocca. Inoltre rendono la tavola molto allegra e vivace. Puoi anche utilizzarli per un un brunch o per una cena sfiziosa e “scomposta”.  A me piacciono moltissimo le cene o i pranzi in famiglia o con gli amici in cui ognuno si compone il pasto a piacere, creando il proprio abbinamento perfetto, basta mettere al centro della tavola cibi e pietanze differenti da abbinare a piadine, pane azzimo o come in questo caso ai pancake di cicoria e farina di ceci al profumo di Marsala. Il divertimento e la convivialità sono sempre assicurati!

Devo dire che l’abbinamento di questi pancake (per me) perfetto è con il prosciutto cotto. Ma anche mangiati da soli come schiscetta per il pranzo in ufficio sono eccezionali. Risultato un piatto completo grazie alla cicoria la farina di ceci e il parmigiano, sono pratici da trasportare e non rischi di sporcarti se dopo la pausa pranzo hai riunioni col grande capo ( il che non guasta!!).

Lista per la spesa

  • 3 cubetti di cicoria surgelata
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 2 uovo
  • 40 g Cucchiai di parmigiano
  • 2 cucchiai di Olio di semi – io di semi di girasole
  • 4 cucchiai di farina di farina di ceci
  • 20 ml di Latte – io scremato
  • 20 ml di Marsala secco

Cuciniamo

  1. Lessare la cicoria, farla freddare qualche minuto e strizzarla, quindi trasferirla nel mixer
  2. Aggiungere il resto degli ingredienti e frullare fino a ottenere una crema omogenea.
  3. Nel frattempo ungere una padella con l’olio e scaldarla, quindi procedere con la cottura.
  4. Versare un cucchiaio di impasto per pancake, lavorandolo col cucchiaio delicatamente per dargli la forma tonda, basta poggiarlo sull’impasto e fare dei cerchi concentrici col dorso del cucchiaio.
  5. Cuocere due minuti per lato.
  6. Servire caldi o freddi

Buon Appetito!!

Frittelle di zucca Butternut in pastella

Benvenuto ottobre e benvenuta zucca! Le frittelle di zucca Butternut sono una ricetta molto semplice da preparare, e sono davvero molto buone. Pochi e semplici ingredienti, pochi minuti di preparazione ed ecco un piatto in tavola allegro e colorato. Questo piatto è perfetto per feste in famiglia o cene con gli amici. L’ideale è mangiare le frittele di zucca calde appena preparate, ma in caso di cene o feste si possono tranquillamente preparare prima e mangiarle fredde.

Questa è una ricetta di Nonna Angela, come mi dice sempre puoi preparare le frittelle di zucca con quello che ha il casa (si riferisce al formaggio), provale con un mix di parmigiano e emmental oppure con la provola affumicata.

Lista della spesa

  • 330 g di zucca cotta
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo – io biologico
  • 1 ciuffo di erba cipollina – io ho usato quella della mia pianta, ma puoi utilizzare anche dell’erba cipollina secca
  • 3 cucchiai di farina – io di tipo 2
  • 1/2 cucchiaino da caffè raso di lievito per dolci senza vaniglina
  • Olio di semi per la frittura q. b. – io olio di semi di girasole

Cuciniamo

  1. Cuocere la zucca e mondarla dalla buccia ed eventuali semi e filamenti. Io l’ho cotta, su un piatto con la buccia rivolta verso l’alto, nel microonde per 10 minuti a 600 Watt e l’ho lasciata raffreddare per poterla mondare in sicurezza, la zucca deve risultare asciutta.
  2. Tritare la zucca o schiacciarla con la forchetta, farla completamente raffreddare e trasferirla in una ciotola dove vanno aggiunti tutti gli altri ingredienti, una volta amalgamati insieme lasciarli riposare per una mezzora.

Per la frittura delle frittelle di zucca

  1. Scalda l’olio in un padella – io ho usato una padella da 20 cm di diametro e ho messo due dita d’olio – quindi versa la pastella nell’olio per la cottura. Considera 1 cucchiaio di pastella per frittella.
  2. Cuoci le frittelle per 2-3 minuti per lato, in ogni caso devono risultare dorate prima di trasferirle sulla carta assorbente.
  3. Una volta cotte falle scolare sulla carta assorbente, quindi le tampono delicatamente con della carta assorbente sia sopra che sotto per assorbire l’olio in eccesso.
  4. Servirle calde o fredde a seconda delle necessità e preferenze.

La cottura della zucca in microonde consente una caramellizzazione degli zuccheri e dona una polpa soda e asciutta

Per una cottura ottimale delle frittelle, quando le friggi non utilizzare una temperatura altissima altrimenti non si cuociono dentro e risultano troppo croccanti.

Per la cottura in forno delle frittelle di zucca

  1. porta il forno a 180°
  2. posiziona la pastella sempre porzionata col cucchiaio sulla carta da forno
  3. distribuisci su tutte le porzioni un filo d’olio.
  4. Cuoci per 20-30 minuti.
  5. Servire calde o fredde a seconda delle necessità e preferenze.

Frittelle di pane a modo mio

Fare il pane in ogni sua ricetta e tipologia è un’esperienza che mette il buon umore e ti fa sentire bene. L’odore del pane caldo che si diffonde prima in cucina poi in tutta casa, è uno dei profumi per eccellenza che secondo me racconta l’idea di casa, è evocativo e sicuramente porta con sé sentori di serenità e allegria e soprattutto ricordi. Ieri sera eravamo a cena da amici, una di quelle cene in cui ognuno contribuisce portando qualcosa. Ovviamente è una cena decisa all’ultimo minuto. Ovviamente non ho molto tempo a disposizione per preparare qualcosa, ma allora cosa portiamo? Mi sarebbe piaciuto preparare del pane, per il pane nemmeno a dirlo tempo non ne avevo, allora penso al pane veloce o al pane azzimo (trovi la mia ricetta qui) si ok non richiedono i tempi di lievitazione e lavorazione del “pane classico”, ma non ho il tempo necessario per stendere le palline d’impasto. E allora ecco che L’idea nasce velocemente, velocemente studio una ricetta mentale, mentre ci penso mi dico, SI PUÒ FARE! Ed ecco che sono nate queste frittelle di pane salate (anche se io il sale non l’ho messo).

Mi sono ricordata che un giorno una nostra amica con la pasta lievita fece delle frittelle di pane, friggendole in abbondante olio. Lei aveva fatto lievitare molto l’impasto, perché lo aveva utilizzato per fare della pizza ripiena, l’impasto avanzato lo aveva diviso in tante porzioni, ottenendo delle buonissime frittelle salate . Però io ieri non avendo il tempo di far lievitare a lungo la mia pasta, né la voglia di friggere, ho pensato a delle frittelle di pane fatte con la pastella al profumo di burro (ho utilizzato solo il burro necessario per ungere la padella).

Queste frittelle le prepari con solo 4-5 ingredienti, si cuociono in padella, e ci metti davvero pochissimo a farle, sono piaciute a tutti grandi e piccini. Puoi mangiarle da sole come sfizio o assieme a salumi e affettati, salmone affumicato o verdure grigliate. Grazie ai vari abbinamenti risultano molto versatili e buone. Nella foto in alto vedi che ci sono delle frittelle bianche, esse sono senza glutine, la ricetta è differente nel rapporto di acqua e farina, ma solo dopo averle assaggiate ho realizzato che non avevo segnato le dosi degli ingredienti, ho fatto tutto a occhio, prossimamente le pubblicherò senz’altro, perché mi sono piaciute davvero molto.

Lista della spesa

  • 150 g di farina di semola integrale rimacinata
  • 200 g di acqua
  • 2 g di lievito di birra secco
  • Sale a piacere – io non l’ho messo
  • Burro la quantità necessaria per ungere la padella

N.B. puoi anche mettere meno acqua dipende da quanto vuoi la pastella “solida”.

Cuciniamo

Preparare la pastella versando la farina e  il lievito in una ciotola, mescolare e versare l’acqua lentamente, poca alla volta per farla incorporare bene, in questo modo controlli più facilmente la densità che vuoi ottenere per la pastella. Fai riposare la pastella finché non inizi a vedere che si formano delle bolle. Le bolle sono il segnale che il lievito si sta attivando. Ora devi solo ungere la padella con del burro (esattamente come faresti per le crepes o i pancakes, ne basta giusto un filo), Fai scaldare la padella sul fuoco e una volta calda versa le porzioni di pastella sul fondo. Io ho fatto una proporzione di 2 cucchiai di pastella per frittella. Ora fai cuocere le frittelle finché non vedi che la base inizia a cambiare colore, in questo modo non si romperanno quando le capovolgi, quindi girale e coprile con un coperchio fino a cottura ultimata. I tempi di cottura dipendono dalla densità della pastella e dalla dimensione delle frittelle. Puoi servire le frittelle di pane sia calde che fredde.

Buon Appetito!!