Zuppa di zucca ceci  funghi con crostini di pane

Halloween, lo confesso, non è una festa che amo in modo particolare, ma anch’io voglio darvi la mia interpretazione per quest’anno delle ricette per questa “orrenda e spaventosa festa“.  La mia proposta per questo Halloween ( in realtà preferisco molto di più la festa di Ognissanti) è una zuppa molto saporita e speziata adatta a una cena tra adulti . Ho già detto che questo per me è un periodo in cui zuppe e minestre sono spesso presenti nella mia tavola, non potevo pertanto non pubblicare la zuppa di zucca ceci  funghi con crostini di pane

Lista per la spesa

160 g di ceci crudi ammollati o cotti

  • 160 g di ceci crudi ammollati o cotti
  • 200 g di zucca – io Butternut
  • 30 g di funghi secchi rinvenuti in acqua tiepida
  • Aglio in polvere q. b.
  • Cipolla in polvere q. b.
  • 1 ciuffetto di prezzemolo tritato – io essiccato
  • Curcuma q. b.
  • 1 cucchiaino di dado vegetale granulare – io il mio trovi il link qui
  • 1 cucchiaio di Olio evo per la zuppa + 2 per i crostini
  • Pane raffermo quantità a piacere

Cuciniamo

  1. Cuocere la zucca in microonde a 600 watt per 10 minuti. Quindi farla raffreddare un pochino, sbucciarla eliminando i semi e i filamenti se presenti.
  2. Mettere abbondante acqua circa 1 l in un tegame capiente, aggiungere i ceci la zucca e i funghi e il resto degli ingredienti, cuocere finché i ceci non sono cotti o almeno 30 minuti.
  3. Nel frattempo tagliare il pane raffermo a cubotti, e tostarlo in padella con l’olio, il prezzemolo, l’aglio e la cipolla secchi.
  4. Impiattare la zuppa e a parte servire i crostini di pane.

L’unione di erbe aromatiche e spezie ha dato alla zuppa un vivace sapore piccante in bocca, anche se la capsicina non è presente. Se hai piacere aggiungi del pepe macinato, il gusto sarà ancora più pimpante, ma prima assaggia sia la zuppa che i crostini.

Se ti avanza la zucca condiscila in insalata con prezzemolo, aglio e cipolla in polvere aggiungi olio evo, salsa di soia e se ti piace dell’ aceto balsamico.

Buon Appetito!!

Zuppa vegetariana di Fagioli Cannellini e Quinoa – Senza Glutine

Lo confesso io ho sempre utilizzato la quinoa in insalata, ma devo dire che la zuppa di quinoa è molto buona e leggera. In’autunno e in inverno a casa nostra minestre e zuppe con i legumi vanno per la maggiore, sono nutrienti e ci vuole poco tempo per prepararle, in più sono economiche ( il che non guasta) e il risultato è sempre un grande successo.

Questa non è la classica zuppa in stile tradizionale, oggi al posto dei cereali o pasta ho utilizzato la quinoa. Mia mamma è già da molto tempo che mi parla della bontà delle minestre con la quinoa, ebbene oggi l’ho sperimentato di persona!

Ed ora ecco la ricetta

Lista per la spesa

  • 300 g di fagioli cannellini cotti
  • 1 cipolla grande o 2 piccole – io dorata
  • 2 Pomodori tipo San marzano
  • 1 carota grande o 2 piccole
  • 1 porzione di dado classico
  • Prezzemolo tritato q. b.
  • 1 cucchiaio di Olio evo + quello per decorare i piatti
  • 100 g di quinoa
  • 1 tazza di acqua di cottura dei fagioli – facoltativa
  • Sale q. b. – Io non l’ho messo
  • Formaggio grattugiato a piacere e facoltativo.

Puoi aumentare le dosi della quinoa a piacere.

Cuciniamo

  1. Lavare mondare e tagliare a cubetti le carote la cipolla e i pomodori.
  2. Mettere tutti gli ingredienti con abbondante acqua, in un tegame dal bordo alto, cuocere per almeno 20 minuti, giusto il tempo di far cuocere pomodori, carote e cipolle.
  3. Aggiustare di sale.
  4. Tirare fuori dal brodo una mestolata a persona degli ingredienti solidi (fagioli, carote, pomodori e cipolle) senza brodo, avendo cura di lasciare un po’di questi ingredienti nel brodo.
  5. Frullare il resto della minestra in cottura fino a ottenere un brodo molto liscio. La densità dipende da quanta acqua hai messo.
  6. Versare la quinoa nel brodo, dopo averla sciacquata, cuocendola secondo i tempi di cottura della confezione.
  7. Una volta cotta impiattare mettendo nel centro un mestolo per persona di fagioli pomodori carote e cipolle, che avevamo messo da parte.
  8. Aggiungere un filo di olio evo per piatto.
  9. A piacere spolverizzare con del formaggio grattugiato.
  10. Servire calda.

Buon Appetito!!

Pasta e ceci?? Si, ma con funghi secchi e zafferano

L’autunno apre ufficialmente la stagione delle minestre e oggi ti propongo una variante rivisitata di uno dei classici della cucina italiana: pasta e ceci con funghi secchi e zafferano. Questa minestra è un piatto unico, adatta a tutti intolleranti e vegani, è facilissima e molto veloce da preparare, salvo ovviamente i tempi di ammollo dei ceci, se utilizzi quelli secchi.

Questa è una ricetta di Nonna Roberta, in realtà la sua pasta e ceci con funghi e zafferano prevede anche una patata grattugiata o tagliata a cubetti il più piccoli e sottili possibile, io non l’avevo e ho dovuto rinunciarci.

Lista della spesa

  • 100 g Ceci – io ceci secchi decorticati precedentemente messi in ammollo
  • 2 spicchi d’aglio tagliati a fettine molto sottili
  • ½ Cipolla tritata finemente
  • Salvia a piacere – io un cucchiaino di salvia (la mia) essiccata e tritata molto finemente (praticamente una polvere di salvia)
  • Coriandolo secco in polvere a piacere
  • 1 manciata di funghi secchi rinvenuti in acqua
  • 2 cucchiai di Olio evo
  • 40 g di Pasta o pastina a persona
  • 1 patata – io non l’ho messa
  • 1 bustina di Zafferano
  • 1 cucchiaino di dado vegetale granulare – io il mio trovi la ricetta qui
  • Sale – io non l’ho messo

Attenzione se utilizzi ceci in scatola i tempi di cottura sono nettamente ridotti.

Cuciniamo

  1. Cuoci i ceci in abbondante acqua con la cipolla, i funghi rinvenuti in acqua strizzati, l’aglio, la salvia, il coriandolo la patata, l’olio evo e il dado vegetale granulare.
  2. Frulla una parte degli ingredienti, circa 1/4 degli ingredienti.
  3. Quasi a fine cottura dei ceci aggiungi lo zafferano e aggiusta di sale.
  4. Quindi butta la pasta seguendo i tempi indicati sulla confezione scelta. Una volta cotta la minestra servila calda.

Frullare una parte degli ingredienti ti consentirà di ottenere una minestra più cremosa.

A seconda di quanta acqua utilizzerai per cuocere gli ingredienti, otterrai una minestra più o meno brodosa.

L’aspetto che preferisco quando mi appresto a cucinare una minestra è la libertà assoluta nelle dosi, e questo consente una grande improvvisazione anche rispetto a quello che si ha in casa. In effetti l’unico ingrediente che si deve pesare o quantificare con un pugno o un bicchiere è la pasta o il riso a seconda di quello che si vuole utilizzare. Non ti nascondo che le ricette senza dosi precise le apprezzo molto perché in questo modo ognuno può far prevalere il gusto personale in totale autonomia, senza rischiare di “commettere errori”, rispetto ad altri tipi di preparazioni culinarie in cui la precisione è d’obbligo.

Lo so la foto è davvero brutta, ma a dispetto della bruttezza della foto, la minestra è veramente buona 😃

Buon Appetito!!

Minestrone al curry di verza e cavolo nero con pancetta

Minestrone di verza e cavolo nero con pancetta al curry
Minestrone di verza e cavolo nero con pancetta al curry

Il minestrone è un classico della cucina italiana, per me lo è un vero MUST  nelle fredde giornate invernali. Infatti ogni volta che lo servo in tavola è sempre un piatto molto gradito. In genere lo servo la sera a cena come piatto unico se con i legumi o i cereali e pasta, oppure seguito da un secondo di carne o pesce.

Quando decido di preparare il minestrone sono rare le volte che compro le verdure o gli ortaggi appositamente per cucinarlo. Lo preparo con quello che ho in casa, apro il frigo e utilizzo le verdure che ho a disposizione. Esattamente come ho fatto per questo minestrone al curry di verza e cavolo nero con pancetta.

Non ho volutamente utilizzato l’olio poiché per condire il minestrone, poiché ci sono la pancetta e il suo grasso. 😉

 

Lista della spesa per 4 persone

  • 500 g di verza comprese le coste (cotte bene sono buonissime!!)
  • 6-7 foglie di cavolo nero comprese le coste (come per la verza cotte bene sono buonissime!!)
  • 3-4 patate a seconda della grandezza
  • 1 cipolla grande dorata – io biologica
  • 2 spicchi d’aglio rosso – io biologico
  • 250 g di pancetta tesa
  • Curry a piacere – io 1 cucchiaino di paté di curry Cannamela
  • Dado vegetale granulare q. b. – io il mio home made
  • Sale q. b. – io sale dolce di Cervia
  • Acqua q. b.

 

Cuciniamo

  1. Lavare e mondare le foglie di cavolo e verza e spezzettarle grossolanamente a mano.
  2. Cuocere le verze e il cavolo in abbondante acqua, quando iniziano ad ammorbidirsi le coste del cavolo nero e della verza aggiungere le patate tagliate a fettine di circa 1 cm, dopo averle sbucciate.
  3. Aggiungere anche la cipolla tagliata a fettine sottili e l’aglio (io l’ho sbucciato e tagliato a fettine).
  4. Spolverizzare con il dado granulare vegetale e mescolare.
  5. Dopo circa mezz’ora aggiungere le pancetta tesa tagliata a cubetti.
  6. Per ultimo aggiungere il curry (io il paté di curry) mescolare bene e dopo qualche minuto se necessario aggiustare di sale.
  7. A seconda di come si preferisce il minestrone allungare o meno il brodo con dell’acqua bollente per non bloccare la cottura ( io la scaldo con il bollitore).
  8. Servire caldo.

 

Buon Appetito !!

Zuppa di ceci cavolo nero e patate


Dopo i bagordi delle feste natalizie ci vuole un regime alimentare più tranquillo e disintossicante, quindi per questi giorni (e non solo) ecco una zuppa di ceci molto gustosa e sana. I ceci con il cavolo nero sono un’accoppiata che mi piace moltissimo, per chi non ama il gusto amarognolo del cavolo nero ho aggiunto le patate e una carota ed il risultato è davvero gustoso.
Ho cucinato questa zuppa facendola asciugare del liquido del brodo ed ho ottenuto una “zuppa asciutta” da mangiare con la forchetta, e può essere utilizzata anche come secondo.

Questo non è un piatto che si prepara in 20 minuti se si utilizzano i ceci secchi come ho fatto io.

Guarda anche le mie altre ricette di zuppe e minestre Zuppa di Monococco birra Filo Malpelo e Ceci e Minestrone di ceci e funghi con pesto alla genovese

Lista della spesa per 4 persone

 

  • 200 g di ceci secchi
  • 400 g di cavolo nero
  • 2 patate medie
  • 1 carota
  • Dado vegetale granulare (io ho usato il mio, presto pubblico la ricetta) q. b.
  • 2 spicchi d’aglio rosso
  • 3-4 cucchiai di olio evo
  • Sale q. b.

 

Cuciniamo

 

  1. Mettere in ammollo i ceci almeno 12-14 h prima.
  2. Quindi cuocere i ceci in abbondante acqua, aggiustando di sale, io ho utilizzato la pentola a pressione per il microonde, 60 minuti a 600 watt, e lasciare freddare lasciando la pentola a pressione chiusa.
  3. Cuocere in un tegame il cavolo nero mondato e lavato senza scolarlo, a metà cottura aggiungere l’olio, l’aglio il dado vegetale e l’olio, i ceci scolati – mantenendo il loro brodo di cottura nella pentola a pressione- amalgamare bene.
  4. Cuocere nella pentola a pressione le patate mondate lavate e tagliate a dadini, io le ho cotte nel microonde per 5 minuti a 900 watt.
  5. Una volta cotte le patate aggiungerle con il brodo di cottura al cavolo ed ai ceci, continuare a cuocere.
  6. Aggiustare di sale se necessario, impiattare e servire.

Si può lasciare la zuppa brodosa e servirla con dei crostini di pane, meglio se saltati con olio e aglio, oppure si può far evaporare tutto il brodo e servire la zuppa mangiandola con la forchetta come ho fatto io.

Buon Appetito!!