Pilaf di riso venere integrale aromatico con semi di sesamo e salsa di soia

Il riso pilaf è diventato un classico nella mia cucina, in casa lo  utilizzo molto come accompagnamento per secondi o come ingrediente per piatti da comporre a piacere ( varie pietanze messe al centro della tavola dove i commensali scelgono quantità e pietanza da aggiungere al piatto) o piatti unici. Quello di oggi è un riso pilaf aromatico dal gusto orientale con semi di sesamo e salsa di soia.

Questa è una ricetta che utilizzo spesso nelle sere con amici, l’idea nasce con la mia amica Giuse è lei che mi ha introdotto all’utilizzo del riso pilaf e devo ammettere che da quando l’ho scoperto non l’ho più abbandonato. Io ho aggiunto i semi di sesamo e l’olio evo per renderlo più appetibile per le nostre bambine.

Per il riso pilaf di questa ricetta ho utilizzato un riso venere integrale con cottura da 45 minuti, ma puoi scegliere la varietà di riso che preferisci.

Ti consiglio di servire il riso pilaf con semi di sesamo e salsa di soia accompagnandolo a uova strapazzate o pollo alle mandorle e verdure al curry, prossimamente le pubblicherò le mie ricette.

Le proporzioni di questa ricetta sono di 100 g di riso per 125-130 g di acqua. Da cuocere a fuoco medio basso (sul piano ad induzione io utilizzo una potenza di 5,5), in quanto è una cottura per assorbimento.

Lista per la spesa

Le dosi sono per 300 g di riso

  • 300 g di riso – io venere integrale
  • 400 g di acqua – con i risi con lunghi tempi di cottura aggiungo sempre qualche grammo in più di acqua.
  • 2 cucchiai di Olio evo
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • Salsa di soia a piacere – io uso la salsa di soia a basso contenuto di sale

Puoi assaggiare questa ricetta anche senza salsa di soia, il posto risulta molto saporito e gustoso.

Ho iniziato ad aggiungere l’olio al riso pilaf per renderlo più appetibile per le bambine, ma è piaciuto anche a noi adulti ed ora lo consumiamo così. Puoi però omettere l’olio  totalmente.

Cuciniamo

  1. Versare il riso in un tegame, aggiungere l’acqua e avviare la cottura.
  2. Coprire con un tegame e impostare il tempo di cottura della confezione. Per quanto riguarda i risi con cottura da 45 minuti io imposto 30 minuti, quindi faccio continuare la cottura per altri 15 minuti.
  3. Una volta cotto il riso, l’acqua sarà totalmente assorbita e il riso risulterà umido ma cotto.
  4. Condire con olio e semi di sesamo, personalmente preferisco fare aggiungere la salsa di soia ad ogni commensale per ottenere la sapidità preferita.
  5. Servire caldo o tiepido

Passato il tempo di cottura, se non il riso è completamente cotto e c’è ancora acqua nel tegame, vuol dire che la temperatura era troppo bassa, continuare per qualche minuto alzando la fiamma o la potenza, qui si deve andare a tentativi secondo la potenza del proprio piano cottura o la dimensione del fuoco scelto.

Questa è la prima ricetta del 2022, e sono ancora in tempo per augurarvi Buon Anno, Buona Epifania e Buon Appetito!!

Riso Pilaf o riso cotto con metodo per assorbimento

Crema al Mascarpone tutti i trucchi per prepararla

Crema al Mascarpone e Buon 2022 a tutti! ❤️ La crema al mascarpone è un classico della cucina italiana e lo è anche per la nostra famiglia da quando ho conosciuto mio marito, noi a casa la chiamiamo “Puccia” e la accompagnamo con il panettone o il pandoro, ma anche a biscotti o a quello che più ci piace.

La crema al mascarpone è una delle ricette base della pasticceria casalinga nonchè è la crema del dolce più famoso al mondo il tiramisù, a questo proposito da qualche parte ho letto che il tiramisù è il dolce più ordinato al mondo, beh se è così è un bel primato!

Molto spesso quando mi capita di assaggiare la crema al mascarpone noto che sotto la crema c’è del liquinidino, che poi sono gli albumi, da quella che è la mia esperienza questo inconveniente è dovuto dall’utilizzo di troppi albumi e soprattutto dal fatto che vengano montati troppo velocemente. L’aria infatti che incorporano quando vengono montati gli donano il “corpo” e la sostanza esattamente come succede per le meringhe.

Ovviamente io ti parlo di preparazioni casalinghe non sono un tecnico della cucina e parlo per la mia esperienza, ma per un ottimo risultato che dura nel tempo, anche a distanza di 5 gg, ho fatto un piccolo esperimento con una piccola quantità di crema avanzata. A distanza di 4 giorni la crema era ancora bella soda, a distanza di 5 giorni iniziava a smontarsi, ma ti consiglio di non lasciare troppi giorni la crema in frigo prima di consumarla, nemmeno se ti avanza, piuttosto riduci le quantità.

I trucchi che troverai in questo articolo ti saranno utilissimi per un risultato ottimale.

Per la crema al mascarpone io uso 5 uova piccole , in realtà sono 5 tuorli e 4 albumi

Lista per la spesa

  • 5 tuorli
  • 4 albumi
  • 200 g di zucchero
  • 5-6 cucchiai di Marsala secco
  • 500 g di mascarpone

Cuciniamo

  1. Montare gli albumi per 20 minuti con 100 g di zucchero
  2. Montare i tuorli per almeno 10 minuti con 100 g di zucchero
  3. Versare il Marsala in un padellino e portarlo ad ebollizione (questo passaggio serve solo se non si può assumere alcool o se ci sono bambini)
  4. Far freddare qualche minuto il Marsala, quindi aggiungerlo ai tuorli montati e montare per altri 5 minuti.
  5. Aggiungere il mascarpone agli albumi e montarli finché non si ottiene una crema omogenea e liscia.
  6. Trasferire gli albumi nella crema di tuorli e mascarpone e e mescolare delicatamente dall’alto verso il basso con un movimento concentrico, fin quando gli albumi non sono totalmente inglobati nella crema.
  7. Servire la crema.

Vi auguro un 2022 migliore dei due anni precedenti… Almeno spero sia così!

Vi abbraccio ❤️

Buon Appetito!!

Crema al Mascarpone

Snack e stuzzichini: Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala

Il Natale si sta avvicinando e tutti siamo alla ricerca di snack o stuzzichini da presentare ai nostri cari per festeggiare al meglio con loro. I bon bon salati senza glutine con burro di nocciole (home made) e marsala sono davvero ottimi per l’aperitivo di Natale. La ricetta di oggi è senza glutine, lattosio ed è anche vegana, e grazie al burro di nocciole risultano uno snack molto proteico.


La pasta è simile a quella dei taralli molto aromatica e saporita, inoltre dandogli la forma di palline bon bon sono anche molto veloci da fare, il che non guasta!

Snack e stuzzichini: impasto per Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala
Snack e stuzzichini: impasto per Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala
Snack e stuzzichini: Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala

Lista per la spesa

  • 250 g di farina senza glutine – io ho utilizzato una miscela per la pasta fatta in casa
  • 100 g di nocciole – io IGP del Piemonte
  • 40 g di Marsala
  • 60 g di olio di semi
  • 1 ciuffetto di rosmarino tritato
  • 1/2 cucchiano da caffè di bicarbonato
  • Acqua q. b. se necessario
  • Sale a piacere – io non l’ho usato

L’acqua serve per amalgamare l’impasto, per far formare la palla, se preferisci un sapore più spiccato aggiungi il marsala al posto dell’acqua

Cuciniamo

il burro di nocciole

  1. Tostare le nocciole in padella calda, coprendo la padella con un coperchio, finché le nocciole non diventano lucide, se vuoi un sapore più deciso falle tostare finché le nocciole non si bruniscono.
  2. Frullare le nocciole in un mixer finché non ottieni una crema omogenea. Per non surriscaldare il mixer, fai delle pause e approfittane per mescolare le nocciole tritate.
  3. Quando hai la crema omogenea il burro è pronto. Io ho frullato le nocciole calde.

Il burro di nocciole home made è privo di conservanti quindi, si mantiene in frigorifero pochi giorni. Per i bon bon salati devi usare tutto il burro di nocciole.

I bon bon salati senza glutine

  1. In una ciotola mettere tutti gli ingredienti ed impastarli finché non ottieni un impasto omogeneo, se hai difficoltà a formare l’impasto aggiungi uno o due cucchiai d’acqua e continua ad impastare.
  2. Formare delle palline di circa 1,5 – 2 cm di diametro.
  3. Portare il forno in modalità statica a 180°.
  4. Nel frattempo bollire dell’acqua e tuffarvi i bon bon, lasciarli per qualche secondo in acqua, quindi scolarli e posizionarli su una griglia ricoperta di carta forno.
  5. Infornare e cuocere per 25-30 minuti.
  6. Servire tiepidi o freddi.

Se vuoi rimanere connesso con Cooking Dona seguimi sul mio profilo Instagram, qui trovi il link diretto qui . Sul profilo c’è un reel molto carino sul burro di nocciola home made, ti aspetto :*

Buon Appetito!!

Snack e stuzzichini: Bon Bon salati senza glutine con burro di nocciole e marsala

Ricette di Natale: Tozzetti di ricotta al forno speziati con canditi senza glutine

I tozzetti di ricotta al forno speziati con canditi, sono dolcetti per il periodo delle festività. Perfetti quando si vuole preparare qualcosa di dolce, ma non si ha il tempo di farlo. Eh si sa che il periodo natalizio è sempre un momento bellissimo ma caotico con le mille cose da preparare, in più questi tozzetti di ricotta sono senza glutine. Oltre ad essere molto buoni sono davvero facili e veloci da preparare.

La cosa che mi colpito mangiando i tozzetti di ricotta al forno è che mi hanno ricordato come consistenza la crostata di ricotta senza la frolla, sono un dolce perfetto per chi ama la ricotta cotta al forno.

Tozzetti di ricotta al forno speziati con canditi senza glutine

Lista per la spesa

  • 350 g di Ricotta
  • 50 ml di latte
  • 105-110 g di farina di riso
  • 1 cucchiaino da caffè di cannella
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 40 g di zucchero
  • Noce moscata a piacere
  • Zenzero in polvere a piacere
  • Pepe a piacere
  • 70 g di cedro candito
  • 70 g di arancia candita
  • 30 g di gocce di cioccolato
  • 4 g di lievito

Cuciamo

  1. Lavorare la ricotta con gli tutti gli ingredienti, mescolandoli bene fino ad ottenere una crema omogenea.
  2. Trasferire la ricotta condita in uno stampo, meglio se rettangolare, foderato di carta forno.
  3. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25 – 30 minuti.
  4. Lasciar freddare qualche minuto e tagliare a rettangoli
  5. Servire tiepidi o freddi.

Per evitare grumi spiacevoli, quando addenti i tozzetti, sarebbe meglio setacciare la ricotta, se non hai tempo o voglia, schiacciala con una forchetta a lungo finché non senti più grumi.

Buon Appetito!!

Tozzetti di ricotta al forno speziati con canditi senza glutine
Tozzetti di ricotta al forno speziati con canditi senza glutine

Pancake salati con cicoria e farina di ceci al profumo di Marsala

I pancake salati con cicoria farina di ceci al profumo di Marsala, sono la mia ricetta salva cena con amici o il mio salva aperitivo, perfetti da abbinare a salse o patè, formaggi e affettati o quello che preferisci. Puoi utilizzare la cicoria avanzata o come nel mio caso quella congelata. Il Marsala secco da ai pancake un certo non so che di raffinato, rendendo ogni boccone un esplosione di sapori.

Naturalmente senza glutine grazie alla farina di ceci e senza lattosio per il parmigiano sono un piatto adatto a tutti.

Questi pancake salati oltre ad essere molto gustosi, si sciolgono in bocca. Inoltre rendono la tavola molto allegra e vivace. Puoi anche utilizzarli per un un brunch o per una cena sfiziosa e “scomposta”.  A me piacciono moltissimo le cene o i pranzi in famiglia o con gli amici in cui ognuno si compone il pasto a piacere, creando il proprio abbinamento perfetto, basta mettere al centro della tavola cibi e pietanze differenti da abbinare a piadine, pane azzimo o come in questo caso ai pancake di cicoria e farina di ceci al profumo di Marsala. Il divertimento e la convivialità sono sempre assicurati!

Devo dire che l’abbinamento di questi pancake (per me) perfetto è con il prosciutto cotto. Ma anche mangiati da soli come schiscetta per il pranzo in ufficio sono eccezionali. Risultato un piatto completo grazie alla cicoria la farina di ceci e il parmigiano, sono pratici da trasportare e non rischi di sporcarti se dopo la pausa pranzo hai riunioni col grande capo ( il che non guasta!!).

Lista per la spesa

  • 3 cubetti di cicoria surgelata
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 2 uovo
  • 40 g Cucchiai di parmigiano
  • 2 cucchiai di Olio di semi – io di semi di girasole
  • 4 cucchiai di farina di farina di ceci
  • 20 ml di Latte – io scremato
  • 20 ml di Marsala secco

Cuciniamo

  1. Lessare la cicoria, farla freddare qualche minuto e strizzarla, quindi trasferirla nel mixer
  2. Aggiungere il resto degli ingredienti e frullare fino a ottenere una crema omogenea.
  3. Nel frattempo ungere una padella con l’olio e scaldarla, quindi procedere con la cottura.
  4. Versare un cucchiaio di impasto per pancake, lavorandolo col cucchiaio delicatamente per dargli la forma tonda, basta poggiarlo sull’impasto e fare dei cerchi concentrici col dorso del cucchiaio.
  5. Cuocere due minuti per lato.
  6. Servire caldi o freddi

Buon Appetito!!